Home                     <<

19 settembre 2017

n L'entreprise
n Nos clients
n Qui sommes-nous ?
n Contactez-nous
n Eoliebooking
n Bus navette
Catane aeroport -Milazzo et vv
n Hydroptere
n Billets
ferries/idroglisseur 
n Arriver ...
Horaires
n Services touristiques
n Services publics
n Dormir
n Manger
n Excursions
n Annonces
n Webcam
n Eolie Photos
n Nature et itinéraires
n L'Histoire
n La cuisine
n Galerie de photos
n Personnages
n Culture

   
Reservez votre
ferry/hydropter
pour Eoliennes


 

Edwin Hunziker - La terra ritrovata
 


 

Edwin Hunziker est un Suisse austère, lucide, et méthodique, d'une éthique puritaine concrète, un vrai teuton, mais qui, ensorcellé par le soleil de la Méditerranée, a trouvé à Lipari son "paradis perdu", et y a planté de solides racines pour toujours à la différence de ses amis et collègues qui ont effleuré l'île pour vite s'en éloigner.

Une certaine instabilité, propre à la génération de la jeunesse de l'après-guerre, Edwin Hunziker, toutefois la nourrissait et ses années d'adolescence passent entre de continuelles changements d'écoles et des passages anxieux d'une ville à l'autre. Son itinéraire à travers l'Italie est classique : après de brèves étapes studieuses à Zurich, à Munich et à Paris, Florence, Rome et le sud de l'Italie l'attirent puis la Sicile où il débarque en 1922. Il reste un certain temps à Palerme, dans une petite pension de Boccadifalco - (une toile de Kondor dépeint l'endroit)- et entre en contact avec le milieu artistique de la ville, alors déjà orienté dans des directions expérimentales qui ne lui conviennent pas, et Palerme ne l'inspire pas, il ne parvient pas à la peindre, trouve sa population "mafieuse", mais surtout il n'aime pas la ville, "lieu de prédilection du voyage de formation" (S.Troisi 2002), parce qu'il ressent plutot une fascination de la nature sauvage, solitaire. A la recherche d'une petite ile, il débarque en 1923 à Lipari, ile mythique, elle aussi étape du Grand Tour, où Hunziker, issu d'un milieu paysan restreint, retrouve les dimensions de recueillement et de silence de son monde d'origine. C'est en 1924 qu' il décide de s'arreter là. où malgré quelques erché sente piuttosto la fascinazione della natura selvaggia, solitaria. Alla ricerca di una piccola isola, nel 1923 approda a Lipari, isola mitica, anche essa tappa del Grand Tour, dove Hunziker, nato in una ristretta realtà contadina, ritrova le dimensioni raccolte e silenziose del suo mondo d'origine. E' il 1924 e decide di fermarsi qui, dove, tranne qualche breve parentesi, resterà tutta la vita divenendo per tutti l'"Hunziker liparese".
 

Vaso con fiori, olio su tela, 1930, cm 61x45

La chiesina, olio su tela, 1960, cm 54x64

La terrazza del pittore, olio

 su tela, 1980, cm 100x80

[...] Edwin Hunziker è essenzialmente un paesaggista, di un paesaggismo in fase di decadenza tuttavia dopo le splendide stagioni del romanticismo e del realismo tardo-ottocentesco; ma non vanno sottovalutati i suoi ritratti , in cui la lezione impressionista si fonde con quella novecentista, dando vita a una pittura di figura di intensa penetrazione psicologica  e di corposo plasticismo, con forte cromie che talora la avvicinano a quelle dei Fauves, ma meritano attenzione le nature morte del secondo dopo guerra, in cui il ricordo di Matisse si è fuso con l'attenzione verso De Pisis.
Il paesaggio dei suoi dipinti è quello liparota, ma di una particolare Lipari, quella della parte meridionale di ponente, in cui a prevalere non è il mare -che pure c'è ma di scorcio, mai aperto, libero- bensì la roccia, i bastioni di pietra, sui quali l'acqua si infrange. nella rocce di Hunziker c'è la montagna alpina, quella dell'Engadina, della patria svizzera. Ma nelle sue tele trionfa anche la campagna vasta e multicolore, di una suadente e calma bellezza.

[...] La natura è rivissuta nelle sue varie fasi, nei suoi ritmi stagionali, nelle metamorfosi delle tonalità e delle prospettive con lo sguardo del compagnolo più che del marinaro, e di essa colpiscono gli alberi primaverili in fiore, gli ulivi, i banani e le palme nella intensa pienezza dello sboccio.

I panorami marini hanno sfumature di azzurri e di celesti che non ricalcano nessun abbandono retorico, ma vengono incastrati in contorni incisivi di rocce terrose e di ulivi possenti, che ricordano profili e cromie nordiche impresse indelebilmente nella memoria, rievocate e entrate in sintonia con la realtà liparota. In cerca del "suo" paesaggio, della "sua" natura, una natura che fosse essenzialmente forza primordiale, resistente, "immensa zolla ancora in movimento sotterraneo" - sono sue parole - Edwin Hunziker voleva strappare a Lipari i suoi colori per dipingerli, per farli "suoi" in un rinnovato ancestrale abbraccio con la madre primordiale, come fu per Klee l'innamoramento per Tunisie, per i suoi cieli e le sue avvolgenti atmosfere.

Valle Muria. Riva con rocce, olio su tela, 1970, cm 70x99  Parigi. La modella, olio   su tela, 1920, cm 91x71

  Palma, olio su tela,

  1970, cm 73x60


[...] Eppure Hunziker ebbe il grande merito di far conoscere e diffondere all'estero e sopratutto in Svizzera, attraverso le sue opere, i colori e il paesaggio di Lipari e della Sicilia, senza mai scadere in visioni stereotipate o edulcorate dell'isola, ma cogliendone il respiro più profondo, la valenza emotiva più vera, le vibrazioni interiori, che erano anche le sue, proprio come avevano fatto i grandi viaggiatori del Grand Tour, seppure la maggior parte di questi con schizzi o semplici appunti di viaggio.

La "liparitudine" fu per lui, quindi, un limite ? Certo ne impedì la conoscenza a più vasto raggio, la diffusione della sua opera in Italia e altrove, ma fu la matrice prima della sua pittura, la sua autentica fonte di ispirazione, senza la quale forse Hunziker "il liparese" non sarebbe stato tale.

Un museo permanente delle sue opere nell'isola potrebbe certo rendergli il dovuto omaggio.

Anna Maria Ruta

 

Edwin Hunziker nasce a Affoltern sull'Albis nella regione di Kronau, nel cantone di Zurigo il 03 aprile 1901 - Muore a Lipari il 13 marzo 1986.

Réservation

 

Croisières Eoliennes

 

Dernières nouvelles

 

Quel temps fait-il ?

Isole Eolie, Quel temps fait-il  sur les Iles eoliennes  

C'est à voir

Isole Eolie, c'est a voir sur les Iles Eoliennes  

Visite virtuelle

Isole Eolie, Visite Virtuelle sur les Iles Eoliennes  

Produits typiques

Vacanze alle Isole Eolie  




qrcode
 

 

Nautilus Web Magazine
Iscriz. al Tribunale di Vicenza
Nr.869 del 17 Giugno 1996
Dir.Resp.: Matteo Salin

Eolnet s.r.l. S.U. - Isole Eolie - Aeolian Islands - P.Iva 02636930832
Cap. soc.: € 10.000 i.v.- Registro impr.: MESSINA
N. iscr reg. impr.: 02636930832 - N.Iscr R.E.A.: 183197
ViaV. Emanuele 247 - 98055 Lipari (Messina)
Tel:+39 090.9814257 Fax: +39 090.9811721  E-mail: info@eolnet.it
Sitemap - Privacy Policy
LUNEDI AL VENERDI DALLE 9.00 ALLE 13.00 TEL 090/9814257
PER EMERGENZE DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE 16.00 ALLE 20.00 POTETE CONTATTARE IL 373/8740643

Add to favorites

Top 50 Webcam

the directory add site