Home                     <<

21 settembre 2017

n Chi siamo
n Che cosa facciamo
n Contatti
n I nostri clienti
n Notizie
n Eoliebooking
Prenotazioni Eolie
n Bus Navetta
Aeroporto Catania- Milazzo e viceversa
n Aliscafi
n Biglietti
Ferries
/navi/aliscafi
n Come arrivare
Orari
navi/aliscafi
n Servizi turistici
n Servizi pubblici
n Opinioni
n Dormire
n Mangiare
n Escursioni
n Manifestazioni
n Annunci
n Webcam
n Foto Eolie
n Natura e itinerari
n Galleria fotografica
n Vulcani
n Storia
n Cucina
n Personaggi
n Cultura
n Controllo e sicurezza
n Links
    Case Vacanze Claudia

 

Google+

Salina 



Isola di Salina (DIDYME) Superficie 26,76 kmq. Abitanti 2400

Per ulteriori informazioni:

Le formazioni boschive (in parte riforestate) e la macchia alta di Fossa delle Felci sono state all'origine dell'istituzione, nell'ormai lontano 1980, di una delle prime aree protette del territorio siciliano. Tra i castagni vive il ghiro (Myoxus glis), sicuramente introdotto in età storica. Notevole è la diversità dell'avifauna, che oltre alle specie stanziali comprende un folto numero di migratori, grazie alla presenza dello stagno salmastro dì Punta Lingua che offre agli uccelli limicoli un ambiente idoneo alla sosta. Sotto il profilo naturalistico, la zona più interessante risulta quella occidentale: sulle falesie a Sud di Pollara torna ogni estate a nidificare una ventina di coppie di falco della regina (Falco aeleonorae), raro falconide endemico del Mediterraneo e autentico "specialista" delle piccole isole; nell'isolotto al centro della baia, lo Scoglio Faraglione, trova invece rifugio una delle ultime popolazioni della nera lucertola eoliana (Podarcis raffonei), e nidificano al­cune coppie di berta maggiore (Calonectris diomedea), i cui canti lamentosi, simili al pianto di un bambino, riecheggiano di notte contro le pareti di tufo che dominano la spiaggia.

Cenni storici

Dopo Lipari è  la seconda isola in fatto di estensione: circa 27 Kmq di superfice. È  invece la più  alta per le vette dei monti "Fossa delle Felci" e "Monte dei Porri", vulcani ormai spenti da tempo. È  la seconda isola più  popolata dell'arcipelago con i suoi 2300 abitanti. Dal punto di vista storico anche Salina è  stata protagonista nella evoluzione del neolitico eoliano. Nelle vicende dell'isola si alternano periodi di completo abbandono e altri di forte sviluppo.

Alcuni ritrovamenti presso S.Marina parlano di un notevole insediamento, formatosi attorno al IV secolo a.C., sviluppatosi in età  ellenistica e poi ancor più  nella tarda età  imperiale romana. Lo sviluppo continuò  fino all'età  bizantina e medioevale. Attorno al VII secolo d.C. Salina fu una delle Eolie più  abitate perchè  i vulcani di Lipari erano in piena attività . Le invasioni arabe la resero deserta finché, attorno al XVII secolo, popolazioni e attività   conobbero nuovi splendori. Lo sviluppo dell'isola è  anche dovuto all'abbondanza d'acqua e quindi di vegetazione.

Escursioni via terra   Una rete stradale collega i tre comuni e l' interno dell' isola, consentendo itinerari suggestivi per i panorami offerti dalla natura. A sud di S. Marina si incontra il laghetto salato di Lingua (oggi poco più che uno stagno separato dal mare da un sottile terrapieno), utilizzato come salina fino a qualche anno fa. Partendo da Lingua si può raggiungere Monte Fossa delle Felci, un vecchio vulcano spento dalla cui cima si gode uno splendido panorama sull' arcipelago. Da S. Marina verso nord, seguendo la strada che costeggia il mare, si attraversa Capo Faro fino al grazioso centro di Malfa. Dopo la frazione di Malfa, la strada principale si dirama in due direzioni. La prima porta al paesino marinaro di Pollara, dove si trova la spiaggia più bella dell' isola scenario del film Il postino di M. Troisi. Qui si fa il bagno in una cornice di roccia, la cui struttura è l' interno di un semicerchio del cratere. La seconda diramazione prosegue poi fino alla frazione di Valdichiesa (Azienda Agrituristica Galletta) dove è possibile ammirare il santuario della Madonna del Terzito, costruito nel 600. Dalla strada che congiunge Leni a Malfa si snoda un sentiero che conduce al Monte dei Porri, circondato dai pioppi, castani e felci. Proseguendo sulla strada principale, si raggiunge infine la pittoresca Rinella; in origine era un piccolo gruppo di casette allineate lungo la spiaggia, ora è uno dei più frequentati centri turistici dell' isola.

Trekking   ALLA FOSSA DELLE FELCI. Salina l' isola più verde di tutto l' arcipelago, è il luogo ideale per gli amanti di questa disciplina e della tranquillità; "Fossa delle Felci" è la cima più alta di tutto l' arcipelago nonché riserva naturale. Partendo da Valdichiesa (Azienda Agrituristica Galletta) o da S. Marina Salina è possibile effettuare l' escursione al monte, dal quale si può ammirare un meraviglioso panorama con la vista dell' intero arcipelago, delle coste siciliane e, in lontananza, dell' Etna.

Escursioni via mare   Il giro dell' isola in barca permette di ammirare, oltre alla trasparenza del mare, le incantevoli pareti rocciose lavorate dalla forza della natura, le ridenti spiaggette e i centri abitati, dalle tipiche casette bianche, adagiati lungo il mare o a mezza costa. Iniziando da Santa Marina il giro dell' isola in barca e puntando verso nord, anche Salina rivela la sua natura vulcanica attraverso le rocce selvagge dello scoglio di Capo Faro e di Torricella. Partendo da qui, si costeggiano gli impressionanti ma suggestivi valloni terminali dei picchi vulcanici. Continuando, si giunge alla Punta del Perciato, che è infatti un grande arco creato nel promontorio dalla forza del mare. Lasciato alle spalle il Perciato, si raggiunge il faraglione di Pollara, ricco di grotte. Poco oltre, si doppia l' estremità ovest di Salina e si continua fino a Rinella. Infine si incontra Punta Lingua, che è la punta più vicina all' isola di Lipari; completando il giro, si rientra poi a S. Marina. Il mare circostante l' isola è ricco di fauna ittica. La pesca di "cicirella", sauri, acciughe, sardine, occhiate e ope è abbondante; quella del pesce spada viene praticata con ottimi risultati.

Itinerari subacquei  

La secca di Pollara   Doppiando la Punta del Perciato si entra nella spettacolare baia di Pollara, all' interno di un antico cratere, oggi in parte crollato. La secca si trova ad alcune centinaia di metri. Al largo dello scoglio che emerge al centro della cala vi sono massi giganteschi e imponenti, alti più di 10 metri e vicinissimi tra loro, fino a formare una struttura rocciosa continua e molto estesa: picchi, valli, sentieri sabbiosi alla base delle pareti, simili a torrenti che scorrono in un canyon. Tra le imponenti rocce del fondo si trovano bellissime attinie, estese colonie di spugne gialle dagli osculi prominenti e belle pareti rocciose, arricchite dalle ramificazioni delle gorgonie gialle. Gli anfratti rocciosi sono molto ricchi di Gronghi e Murene.

La secca del Capo   Si tratta di una zona rocciosa che sale verso la superficie, circondata da fondali di diverse centinaia di metri di profondità. I riferimenti che i pescatori usano per trovare il punto sono tre: il Faraglione di Pollara deve apparire nel buco di Punta Perciato; il Monte Rosa deve essere tutt'uno con Punta Castagna, mentre lo Scoglio della Nave deve "fare canalicchio" con Panarea, ossia formare una "V" senza essere completamente distaccato dalle pendici dell' isola. Si deve scendere in acqua programmando una profondità massima tra i quaranta e i quarantacinque metri. Da qui si avrà una spettacolare visione della secca, completamente avvolta da una nuvola di guarracini neri che contrastano violentemente con il biancore della roccia e l' azzurro del mare. Il fondale è costituito da grandi massi, ricchissimi di pesce di tana. Quello che qui cambia rispetto alle altre zone è la probabilità di fare incontri sensazionali con pesci fuori dal comune, specialmente per quanto riguarda le specie pelagiche.

   

DA VISITARE:

A Malfa il Museo dell'emigrazione eoliana (090.9844372) e la Pinacoteca biblioteca (090.9844372)

ESCURSIONI:

Al laghetto salato di Punta Lingua dove ammirare resti di mura d'età imperiale romane, Monte Fossa delle Felci m. 962, Riserva naturale di Monte dei Porri (consigliabile escursione guidata). Giro dell'isola in barca con sosta a Pollara con il suo faraglione (dove godere splendidi tramonti), Punta Perciato (Rinella) e l'antico porticciolo di Malfa

NOTIZIE UTILI:

  • Comune di S.Marina Salina

    • Pronto Soccorso 090.9843064

    • Guardia Medica 090.9844005

    • Farmacia via Risorgimento 090.9843098

    • Carabinieri 090.9843019

    • Delegazione spiaggia 090.9843451

    • Aliscafi e navi Siremar 090.9843004

    • Aliscafi Snav 090.9843003

    • Traghetti N.G.I 090.9843003

  • Comune di Malfa

    • Guardia medica 090.9844005

    • Farmacia via Umberto 090.9844188

  • Comune di Leni

    • Guardia medica 090.9809186

    • Farmacia via Libertà 090.9809053

    • Corpo forestale 090.9880547

    • Snav molo di Rinella 090.9809233

    • Siremar molo di Rinella 090.9809170

LEGENDA: 1-Lingua 2-Santa Maria Salina 3-Malfa 4-Pollara 5-Santuario della Madonna del Terzito (Valdidchiesa) 6-Leni 7-Rinella 8-Monte Fossa delle Felci

Prenotazioni

Vacanze alle Isole Eolie Vacanze alle Isole Eolie  

EOLIE NEWS

Vacanze alle Isole Eolie

Vacanze alle Isole Eolie

 

Crociere alle Eolie

Vacanze alle Isole Eolie  

Che tempo fa

Vacanze alle Isole Eolie Vacanze alle Isole Eolie  

Tutto da vedere

Vacanze alle Isole Eolie Vacanze alle Isole Eolie  

Visita e volo Virtuale

Vacanze alle Isole Eolie Vacanze alle Isole Eolie  

Prodotti tipici

Vacanze alle Isole Eolie  


Vacanze alle Isole Eolie

Vacanze in Bici
Italia/Europa


qrcode

 

Nautilus Web Magazine
Iscriz. al Tribunale di Vicenza
Nr.869 del 17 Giugno 1996
Dir.Resp.: Matteo Salin
Vacanze alle Eolie


© 2002-2015  Eolnet s.r.l. S.U. servizi per le Isole Eolie - P.Iva 02636930832
Cap. soc.: € 10.000 i.v.- Registro impr.: MESSINA
N. iscr reg. impr.: 02636930832 - N.Iscr R.E.A.: 183197
Corso V. Emanuele 247 - 98055 Lipari (Messina)
Tel:+39 090.9814257  Fax +39 090.9811721  E-mail: info@eolnet.it
Sitemap - Privacy Policy
L'UFFICIO E' APERTO

DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE 9.00 ALLE 13.00 TEL 090/9814257
PER EMERGENZE DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE 16.00 ALLE 20.00 POTETE CONTATTARE IL 373/8740643

Aggiungi ai preferiti
Vacanze alle Eolie Top 50 Webcam
Vacanze alle Eolie
la directory aggiungi sito